22.7.05

Ordinary Boys live a Torino

Dopo l'eccellente esibizione dei Boogaloo investigators di martedì scorso a Sarmato (nel Brit Party organizzato da Renzo Link con anche l'appoggio di Apollo e del sesto Link Quartet Gianni Fusò Nerinì) a base di rythm and blues , puro hammond beat mid 60's e altre delizie ultracool un'altra fantastica band approda dall'Inghilterra .
Questa volta a Torino nello splendido scenari odello Spazio 211 di scena gli Ordinary Boys (il cui recente ottimo "Brassound" viaggia alla grande nelle charts inglesi) , preceduti dai sempre in formissima Mini Vip.
La band si muove alla grande in un immaginario perfetto mix di Jam , Clash (vedi in particolare brani come "Life Will Be the Death Of Me") con improvvise reminiscenze 79 ska in stile Specials ("Boys will be boys") e un riuscitissimo omaggio ai Ramones nella cover di " The KKK took my baby away".
Giovani , freschi , energici , diretti e sinceri , gli ordinary Boys lasciano il palco dopo un'oretta di ver oe proprio entusiasmo del pubblico (non troppo numeroso).