30.5.05

da RADIO REPORTER

Un'altra missione compiuta dalla benemerita Record Kicks che propone, congrandi consensi dagli appassionati, compreso il sottoscritto, l'ultimolavoro dei Link Quartet di Tony Face and Co. Il sound e' semplicementefedelissimo agli umori funky degli anni 70,tanto che si stenta a credere chesi tratti di un lavoro di recente creazione. L'hammondbeat con i LinkQuartet trova il giusto sfogo ponendosi a meta' tra vintage e moderno, e nonvediamo l'ora di suonarlo nelle fresche ore dedicate al cocktail estivo,stile tramonto in riva al mare tra un b-movies e un party d'elite aPortofino. Sono queste le atmosfere che invadono l'aria quando ascolti ilmood dei Link Quartet che per il loro terzo disco, "Italian playboys" hannoscelto un nome ed una grafica ose' e maliziosa quanto basta.Come sempre vi segnalo il sito della band, ricco di immagini ed info alriguardo, www.linkquartet.com ed il sito di una interessante ed innovativacasa discografica che propone artisti sullo stesso groove di questaband,tra cui i salentini Studiodavoli, www.recordkicks.com.Non sara' un genere che spesso sentite nelle programmazioni radiofoniche mane vale la pena,credetemi, chiudere gli occhi e nostalgicamente romanticifarsi trasportare dal sound dell'hammondbeat targato Link Quartet.
MaxBaccano - Radio Reporter