26.4.05

STUDIODAVOLI - Megalopolis

StudioDavoli
Megalopolis
CD - 2004 - RKX005
Nonostante il disco sia uscito quasi un anno fa per la Recordkicks, gli Studiodavoli sono, almeno per il sottoscritto, una sorpresa davvero interessante! I nostri compagni di etichetta con questo "Megalopolis" ci offrono un disco davvero fresco e ben fatto, pieno di buone idee e spunti stimolanti. Il primo nome che salta alla mente, tanto per dare un'idea del territorio in cui si muove la band, è Stereolab (grazie all'ottimo lavoro ai synth di Gianluca De Rubertis), magari contaminati con i primi Cardigans (soprattutto per la - bella - voce della singer Matilde De Rubertis) e da un certo gusto Beck (specialmente in brani come Sex safari), anche se la forza del gruppo risiede sicuramente nella genuinità e varietà della proposta...prendete quindi questi paragoni con le dovute cautele! Le 17 tracce del disco si muovono con disinvoltura tra liquidi scenari elettro-minimali (che ricordano certi pezzi degli Air) melodie accattivanti ma sempre originali e un certo gusto retrò (Superpartner), che non impedisce comunque alla band di proporre un sound fresco e assolutamente moderno. Ottimi gli arrangiamenti e i suoni analogici di Gianluca, arricchiti in molti pezzi dall'organo (un Farfisa Partner? Un Vecchio Elkatone Yamaha? Le note di copertina non suggeriscono niente...), belle le parti vocali e chitarristiche, ottima la base ritmica, sempre molto elegante e mai fuori posto. Insomma un disco davvero sorprendente, in Italia nessuno suona musica come questa in modo così spontaneo e disinvolto. Un disco che consiglio a tutti, davvero a tutti, visti i variegati spunti e le diverse "utenze"...bella anche la grafica (con un bel booklet di otto pagine con i testi dei brani)...beh insomma, cosa state aspettando? Andate subito a prendervene una copia e assicuratevi così 56 minuti di benessere!

Apollo Beat